lunedì 25 settembre 2017

ADDIO MUTUI e DEBITI: "Ho costruito casa con 180 euro"


casa-economica-4


Mutui, affitti, prestiti, conti in banca prosciugati..il tutto per cosa? 

Avere un tetto sopra le spalle, un posto dove dormire tranquillamente. Si sa che per avere una Casa propria ci vogliono Sacrificio e Denaro…tanto Denaro!

Michael Buck, un inglese di 59 anni, non è della stessa opinione ed ha dimostrato che per costruire una Casa non c’è bisogno di avere tanti soldi o indebitarsi fino al collo con banche o altro. 
Quest’uomo è riuscito a costruire una casa soltanto con 150 sterline, più o meno 180 euro.

Vi starete chiedendo: ma come ha fatto a costruire un’intera casa con così pochi spiccioli? Avrà rubato? Sarà il solito parente di un politico italiano?

Il signor Buck è un ex insegnante d’arte, ha così sfruttato la sua originalità e creatività utilizzando soltanto materiale trovato nei cassonetti e prodotti donati da Madre Natura senza alcun costo. Per riuscire nel progetto l’uomo ha utilizzato una tecnica di costruzione molto antica, ormai quasi dimenticata.

La Cob House (che tradotto letteralmente vuol dire “casa pannocchia”, è in realtà un termine usato in Inghilterra per le case costruite con materiali naturali) si trova nel giardino del signor Buck in una campagna dell’Oxfordshire ed è già stata affittata. L’attuale inquilino è un operaio di una fattoria li vicino e paga l’affitto con il latte.





La casa in fase di costruzione, possiamo vedere come cresce in sintonia con l’ambiente che lo circonda, al contrario dei tanti palazzoni di cemento a cui siamo abituati.


casa-economica-5



Tutti i materiali provengono dalla zona e sono tutti BIODEGRADABILI tranne il vetro.

casa-economica-6


Con una manutenzione corretta e costante la Cob House potrebbe durare per sempre, al contrario se fosse abbandonata verrebbe presto inghiottita dalla Natura.

casa-economica-7


Sui muri sono scritti i nomi di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa straordinaria Casa, come quelli delle tre mucche Crystal, Mist e Marigold…grazie al loro sterco sono state fatte le pareti.

casa-economica

casa-economica-1


casa-economica-3



domenica 24 settembre 2017

In Italia 1000 morti la settimana a causa dell'obesità!

Risultati immagini per obesi

“L’obesità è una malattia. Curabile.” Ecco il titolo della Position Paper presentata dall’Università degli Studi di Milano in collaborazione col Centro Studio e Ricerca sull’Obesità (CRSO) al Ministero della Salute. Una relazione che offre uno spaccato della nostra società italiana che può tranquillamente essere una cartina tornasole per la situazione mondiale. Intanto un dato. In Italia muoiono 57 mila persone all’anno per cause riconducibili all’obesità: mille a settimana, 150 al giorno, una ogni 10 minuti.

Ma che cos’è l’obesità? Al contrario di quanto percepito dall’opinione pubblica l’obesità è una vera e propria malattia, riconosciuta come tale dall’OMS (Organismo Mondiale della Sanità) che già dal 1997 la descriveva come una epidemia globale destinata ad aumentare esponenzialmente.

In Italia questo problema viene relegato alla sfera puramente estetica. Il primo passo suggerito dal curatore Michele Carruba è quello di aggiungere all’elenco LEA (Livelli Essenziali di Assistenza coperti dal Servizio Sanitario Nazionale) questa patologia. In altri Paesi europei come il Regno Unito e la Francia hanno saputo riconoscere il problema e messo in atto una serie di iniziative volte sia alla risoluzione dei casi esistenti, sia alla ben più importante (e meno costosa) prevenzione. Prevenzione che viene caldamente consigliata anche in Italia inserendo un’ora a settimana di educazione alimentare a partire dalla scuola primaria.obesity-global-epidemic-fb


Risultati immagini per italiani obesi
Dal punto di vista medico l’obesità è un accumulo adiposo, solitamente in zona addominale, che se non curato porta l’individuo ad una infiammazione cronica che a sua volta può sfociare nello sviluppo di malattie cardiovascolari, diabete, alcune forme di cancro, patologie polmonari, cataratta, pancreatiti, malattie del fegato, patologie renali, osteoartriti, infertilità e disfunzione erettile, depressione. L’inizio è quasi sempre dovuto a uno squilibrio tra calorie assunte e spesa energetica che porta un normotipo da sovrappeso a obeso. Una certa incidenza la fanno anche le predisposizioni genetiche.

L’incidenza maggiore si ha tra i 45 e i 65 anni: importante quindi fare prevenzione anche con gli adulti, ad esempio rendendo obbligatoria la misurazione del girovita ai controlli dal medico di base, come anche ostacolare ambienti obesogeni, incentivando le attività sportive e promuovendo stili di vita salutari e attivi.




L’obesità ha un riscontro importante anche dal punto di vista di impatto economico. 



Che sia diretto, ovvero le spese mediche di controllo e diagnosi di tutte le malattie associate all’essere obesi, o indiretto, quelle dovute alla perdita di produttività in ambito sociale e lavorativo in seguito all’insorgere delle patologie, si è calcolato che in media la differenza di costo tra un normo peso e un obeso è di 500 euro all’anno. 

Una soluzione interessante è quella della chirurgia bariatrica, come propone Luigi Piazza, presidente della Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e della Malattie Metaboliche. Certo, non può e non deve essere applicata alla massa, ma rimane sicuramente una buona alternativa alla sola dieta. Così come la creazione di team multidisciplinari che possano affrontare la patologia sotto tutti i suoi molteplici aspetti.

Una cosa è certa: in Italia la metà della popolazione è sovrappeso o obesa. 

Un dato di fatto, ma che è possibile contrastare ed è assurdo che alla soglia del 2017 ci sia una mortalità  tanto alta per una malattia curabile e prevedibile.


http://www.dolcevitaonline.it/un-morto-ogni-10-minuti-per-il-troppo-cibo/

Silvano Agosti scrive a Beppe Grillo: "Bastano due ore di lavoro al giorno per vivere felici."

Risultati immagini per silvano agosti


Mi giungono numerose mail che richiedono un mio parere su ciò che sta accadendo al Movimento 5 stelle che sembra stia abbandonando una sana cultura rivoluzionaria di libertà per adottare una evidente caratteristica riformista o addirittura “entrista”

Riformista significa che non lotta più per costruire una società basata su una reale distribuzione dei beni e desiderosa di procurare dignità a enormi masse di persone obbligare, per mangiare e avere un’abitazione ad accettare l’ergastolo del lavoro, addirittura cercandolo con passione invece di esigere dallo Stato e dal governo che impiegando il 10% delle spese militari tutti possano avere accesso gratuito a cibo e casa semplicemente lasciando tutto com’è da sempre ma invece di pagare l’affitto viene dato un proprio codice e poi lo Stato paga. 
Uguale al supermercato. 

Fatta la spesa si offre alla cassa invece del denaro il proprio codice e lo Stato paga. Il tutto viene effettuato dalla Sanità. 





Perché avere casa e cibo gratuito sono la migliore cura preventiva per qualsiasi disagio o malattia. 




Per questo è legittimo lottare e non per far riformare una costituzione che non è mai stata applicata o perché venga costruito uno stadio più grande o magari per continuare ad avere il vergognoso obolo di 80 euro al mese.

In cambio ogni cittadino offre due ore del proprio tempo per qualsiasi lavoro e finalmente diventa libero di vivere per almeno 22 ore al giorno.


Risultati immagini per silvano agosti lavoroPrima di ottenere questo è meglio che Grillo si scordi di andare al governo. Vediamo se ce la fa a non scordarsi almeno questo suggerimento.

Lo dico perché mi dice sempre da ormai due anni che viene a trovarmi al cinema Azzurro Scipioni, poi si scorda e non viene.
Ecco perché ho deciso di scrivere la decima e forse ultima lettera a Beppe Grillo che, per ragioni di rispetto alla privacy ho come sempre Definito ” strettamente personale e riservata.”

Un abbraccio a tutti, donne e uomini, buoni e cattivi, grandi e piccoli, belli e brutti, geniali o limitati.

Silvano






DECIMA LETTERA A BEPPE GRILLO
21 settembre 2017


Caro Beppe?

Ti scrivo in questo periodo stanco e smarrito, tipico delle fasi pre-elettorali.

Mi hai chiesto di darti qualche indicazione.
Non sono certo che ciò sia possibile, ma se lo è, la sola indicazione che mi sento di dare a un Movimento è quella di non fermarsi mai, per nessuna ragione, neppure se fermarsi viene giustificato come il solo modo per salvare il mondo.


Questo straordinario mondo del resto non chiede tanto di essere salvato, ma ciò che da sempre sogna è di essere: rispettato. 
Gli apparati ufficiali, tutti più uno, non hanno nessun interesse a rispettarlo e anzi, sono concepiti e realizzati per umiliarlo, ricattarlo, ferirlo, inquinarlo, svenderlo, massacrarlo etc.


Calcola che il mio farmacista mi ha confidato che, in ossequio ai petrolieri, ogni giorno il monossido di carbonio delle macchine avvia l’uccisione di 1200 persone solo a Roma, che moriranno di cancro tra una diecina d’anni col merito di aver rinforzato le finanze delle grandi case farmaceutiche.


Ti offro fin d’ora questa riflessione. 
Se le cinque stelle escono dal firmamento della libertà e del Movimento rimarranno cinque patetici piccoli lumi tremolanti, persi nella sfibrante oscurità del Potere.


Progettare di portare il movimento a gestire direttamente un governo di questo Paese significa volerle addirittura spegnere queste benedette cinque stelle.


Ma il suggerimento che ti offro è il seguente:
Vinci pure le elezioni, vincile magari con il massimo dei voti, ma cedi a qualsiasi altro partito la possibilità di formare un governo, a patto che il movimento rimanga all’opposizione.


Credo proprio che appartenga alla cultura originaria di questo movimento l’idea di governare dall’opposizione.


Quando il governo in carica accetta e fa sue le proposte dei Cinquestelle voi, come maggioranza le fate passare, altrimenti no. Pensa che meraviglioso gioco.


Sarebbe bello se in una fase di transizione, oltre a governare il Paese dall’opposizione, il Movimento si adoperasse per far sì che in ogni lavoro o attività, l’orario giornaliero non superi più di due massimo tre ore al giorno.


Forse invece di un reddito dato a fondo perduto i disoccupati, che ormai sono una maggioranza, potrebbero ricevere uno stipendio pari al cosiddetto reddito di cittadinanza, 



contribuendo a far sì che ognuno lavori invece che otto ore, al massimo due ore al giorno.



La libertà è la sola energia capace di rinnovare qualsiasi destino.
Lavorando poco e avendo cibo e casa garantiti gli esseri umani potrebbero finalmente prodursi nel grande gioco della creatività.
Pensaci.


Poi, dopo qualche tempo di governo dall’opposizione, potresti iniziare davvero a cambiare, come è desiderio di quasi tutti, questo Paese avendo idee e progetti più chiari su come affrontare l’impossibile, cioè trasformare final-mente questa finta democrazia in uno Stato autogestito e credibile.


Silvano Agosti

venerdì 22 settembre 2017

Come sarà il mondo senza Amore?



In un mondo senza Amore ci si fa padroni della terra su cui si è nati, si tracciano confini, si creano Nazioni, si spara a chi si oppone e si coprono i morti con il cemento, cancellandone la storia e riscrivendola a favore dei vincitori.




In un mondo senza Amore il contadino non produce più cibo sano, ma, mosso solo dal profitto egli riempirà le sue colture di veleni chimici che andranno poi ad accumularsi in chi li mangia.




In un mondo senza Amore quel che conta è il profitto, non la salute ed il benessere delle persone, per questo abbiamo tante fabbriche e allo stesso tempo tanti ospedali per curarci dei malanni causati da una vita insana, ma quel che importa alla gente oggi è "avere un lavoro", alla salute ci penserà domani...in ospedale.





In un mondo senza Amore la legge non è mai "uguale per tutti" e quando si tratta si preservare il Potere che essenzialmente è assenza di Amore, non si guarda in faccia nessuno, gli ordini vanno eseguiti, anche se chi colpisci potrebbe essere tua madre.





In un mondo senza Amore si combattono i più deboli e con la scusa di "civilizzarli" si ruba loro la terra, si distrugge le loro credenze, è il caso degli Indiani d'America, vittime di un genocidio iniziato nel 1492 e che, come potete vedere da questo disegno fatto da un bambino indiano nel 2017, vengono tutt'ora perseguitati.
Il disegno si riferisce alle lotte indiane del Nord Dakota in difesa della propria terra dalla costruzione di un colossale oleodotto con il serio rischio di inquinare il loro unico fiume in caso di rottura...




In un mondo senza Amore non conta il tuo talento naturale, contano i soldi che possono farti acquistare senza sforzo il primo posto.





In un mondo senza Amore tutti i giorni scorrono uguali, tra apatia e indifferenza, dove ognuno è impegnato a sopravvivere non alla morte, ma alla vita. Si corre e si lavora in continuazione, per tutta la vita, riproducendo figli a cui si insegnerà che è giusto vivere così.




Un mondo senza Amore non tollera che tu abbia un pensiero critico, o che tu metta in discussione le cose, per questo ti viene letteralmente fatto il lavaggio del cervello già in giovane età, affinché tu impari a pensare come il sistema dominante vuole che si pensi, o meglio che tu impari a non pensare.





In un mondo senza Amore avere una casa non è un tuo diritto, mentre votare degli sconosciuti lo è.

Come sarà il mondo senza Amore? 

Guardati attorno...vivi già in un mondo senza Amore e la logica conseguenza di tutto questo è un costante senso di infelicità, di insoddisfazione, di puro vuoto interiore che nessun capriccio materiale potrà mai colmare. 

Il mondo, la natura, le piante, gli animali, tu stesso, siete tutti espressioni d'amore, ma tu lo hai dimenticato ed ora distruggi, odi i tuoi simili, consideri inferiori a te gli animali, detesti chi non la pensa come te e ti senti bene solo quando eserciti un qualche tipo di potere.

Amore è dare, non avere, e fino a quando continueremo a pretendere sempre di più dal mondo, dalla terra, e dai nostri simili non faremo altro che accelerare la corsa all'autodistruzione.

Amore non è solo generare un figlio e pensare solo al suo bene, amore è amare il mondo nel suo insieme e fare in modo che tutti siano felici.



Articolo ispirato dalla visione di questo film:






giovedì 21 settembre 2017

Jim Carrey: "Si fermeranno solo quando potranno leggere i nostri pensieri"

La tecnologia di FaceBook ID di Apple sarà utilizzata dall'elite per "schiavizzare l'umanità" e inaugurare un nuovo ordine mondiale, secondo Jim Carrey.


L'attore Jim Carrey torna a denunciare il Nuovo Ordine Mondiale:



" Se George Orwell avesse scritto oggi il romanzo"1984", avrebbe dovuto vedersela con una società tecnologica governata da uno Stato totalitario, dove i negozi vengono chiamati" piazze di città "e dove i telefoni che le pubblicità ti invogliano a comprare leggono il tuo volto"



Secondo l'attore la nuova tecnologia iPhone Face ID di Apple verrà utilizzata dall'elité mondiale per sottomettere ancora più un umanità già di per se sottomessa, e il bello è che non gli costerà neppure fatica! Sono infatti gli stessi schiavi-consumatori a cedere spontaneamente i proprio dati personali ai governi totalitari attraverso la tecnologia di riconoscimento facciale messa nei telefoni di ultima generazione.

La nuova tecnologia Face ID di Apple è nelle mani sbagliate e condurrà ben presto a tempi profondamente inquietanti di sorveglianza globale.





" Chi può garantirmi che questa stessa tecnologia non verrà utilizzata da "qualcuno" - per identificare i manifestanti, per capire se sei depresso o maniacale o se sei debole al denaro?"




Risultati immagini per sorveglianza globaleCarrey ha poi sottolineato come "Face ID" è semplicemente l' ultimo passo verso la sorveglianza totale e l'annientamento della privacy. 

In realtà la sorveglianza globale è già in atto da diversi anni, dalla monitorazione della produttività dei dipendenti al lavoro, fino agli studi sul comportamento dei consumatori e ad altre forme di ricerca sul mercato, ma negli ultimi anni tutto questo è diventato più inquietante ed invasivo.






L'attore continua: 


"L'elite globale pensa che i tuoi segreti siano una minaccia per loro. Quando mi sveglio la mattina e posso sedermi davanti al mio caffè, guardando fuori il mio splendido giardino, penso a me stesso e mi ricordo quanto è bella la riservatezza della proprietà individuale, privata, la dignità personale, ma ci sono potenti forze che lavorano per allontanarci da tutto questo e solo quando potranno leggere i nostri pensieri si fermeranno, e allora sarà troppo tardi. Avranno il dominio totale."


Risultati immagini per osho ribellarsi










lunedì 11 settembre 2017

Senza REDDITO DI ESISTENZA scoppieranno rivoluzioni e guerre civili




Niente soldi, né tasse né proprietà privata: benvenuti a Tecnoutopia

Abbiamo incontrato Jacque Fresco del Venus Project, un Eden futuristico di quasi 85.000 mq​ in Florida.


Il futurologo e architetto Jacque Fresco si esprime per parabole. Quando rischia di perdere il filo del discorso, la sua compagna da 40 anni, Roxanne Meadows, interviene per riportarlo sul binario principale. Fresco ha da poco compiuto 100 anni ed è il futurologo-celebrità più anziano del mondo. 

Risultati immagini per Jacque Fresco
La sua opera principale è il Venus Project, un Eden di quasi 85.000 mq in Florida, composto da edifici bianchi a forma di cupola che lui e la Meadows hanno costruito in più di 35 anni. 

Il santuario e centro di ricerca è il luogo in cui Fresco tiene dei seminari settimanali, che comprendono un tour di 10 edifici—alcuni pieni di centinaia di modelli di città futuristiche—che rinnovano la promessa di un mondo futuro basato sull'uguaglianza e la tecnologia.



La storia di come sono giunto a incontrare Fresco al Venus Project ha origine dalle tassecosa che odio e che spero che un giorno saranno eliminate del tutto

Neanche Fresco ama le tasse. 
Mentre facevo ricerca on-line sull'argomento, sono incappato nell'opera di questo futurologo: oltre 80 anni di saggi, conferenze, libri, documentari, modelli e progetti architettonici. Gran parte del lavoro di Fresco è basato sulla sua principale idea filosofica: 





un'economia basata sulle risorse, senza tasse, ma anche senza la proprietà o i soldi.




Più leggevo del lavoro e delle idee di Fresco e più ne restavo affascinato. Ecco un uomo con una visione non dissimile dalla mia. La tempistica del mio incontro con Fresco e la Meadows è stata fortuita. Mentre mi avvicinavo alla fine della mia campagna presidenziale americana volevo stilare i 20 punti del programma del partito Transumanista—non guardando solamente a 10-20 anni nel futuro, come ho sempre fatto, ma prendendo in esame anche quello che potrebbe e dovrebbe accadere tra 50 anni o anche nel prossimo secolo.






Nel corso dei prossimi 20 anni, prevedo che l'automazione prenderà quasi tutti i posti di lavoro e dubito che, a quel punto, il capitalismo sopravviverà. Di conseguenza, sono favorevole a far partire fin da subito il processo di eliminazione delle tasse, distribuendo un reddito base universale—che tenga conto del welfare, della sicurezza sociale e di tutti i servizi sanitari. 

In caso contrario, prevedo che la disuguaglianza crescerà drammaticamente e il sistema di welfare si ingarbuglierà sempre di più. Inoltre, quando i robot occuperanno tutti i posti di lavoro, se le corporation e il governo non restituiranno qualcosa di adeguato alla società, potrebbe scoppiare una guerra civile o una rivoluzione.

Per me, l'aspetto più importante del futuro è riuscire a raggiungerlo e temo che, senza restituire qualcosa agli esseri umani che resteranno disoccupati, ci troveremo di fronte a una società distopica in preda al caos e alla violenza. 

E l'ultima cosa di cui ha bisogno l'America—così come la comunità scientifica—è proprio una guerra civile.


Una serie di esperti prevedono che la via da percorre sia una forma di comunismo di lusso completamente automatizzato, un termine che si sente nominare sempre più spesso. In sostanza, questa teoria prevede che gli esseri umani debbano essere coccolati dalla tecnologia, e per farlo, il comunismo dovrebbe diventare finalmente il sistema economico dominante. Ma Fresco non concorda con questa visione.





L'anziano pensatore crede che se solo riuscissimo a sbarazzarci del denaro e della proprietà, la maggior parte dei problemi dell'umanità svanirebbe. 




Per questo è convinto che solo un'economia basata sulle risorse—un'idea sulla quale, a suo dire, sta lavorando sin da quando aveva 13 anni—potrebbe realizzare questo progetto.


L'economia basata sulle risorse funziona in questo modo: in futuro i robot svolgeranno tutti i lavori (tra cui produrre nuovi robot e riparare quelli danneggiati). Ora, immaginate che il mondo sia come una biblioteca pubblica, in cui prendere in prestito qualsiasi libro si desideri, senza possederne nessuno. Per Fresco, tutte le imprese dovrebbero funzionare in questo modo, che producano generi alimentari, alta tecnologia, benzina o alcol. Tutto dovrebbe essere gratis e fornito dai robot, dai software e dall'automazione.

Il sistema di Fresco supera il capitalismo o il comunismo che, per lui, sono sistemi economici basati sulla scarsità di risorse. Il suo sarebbe invece un sistema basato sull'abbondanza. Secondo lui, le risorse del mondo potrebbero soddisfare abbondantemente l'umanità—e concordo anche io con lui. In realtà, il mio piano per un reddito di base universale si potrebbe attuare in parte utilizzando le risorse pubbliche non sfruttate dell'America; metà dei terreni degli 11 stati più occidentali degli Stati Uniti appartengono al governo, e questo si traduce in migliaia di miliardi di dollari di ricchezza non sfruttata.



Nonostante abbia alle spalle più di un secolo di vita, Fresco è ancora brillante. Parla molto lentamente, ma è perfettamente in grado di sostenere discussioni riguardanti la sua visione di economia basata sulle risorse. Ascoltandolo, è impossibile non avvertire quanto sia un uomo profondamente spirituale. A volte la sua retorica suona quasi religiosa—e infatti lui è convinto che il denaro sia la radice di ogni male.

"Quando incontro un cristiano," mi ha detto Fresco, "gli chiedo: perché dovremmo avere il diritto alla proprietà sulla terra quando questa è completamente assente nel regno dei cieli?"


Ma Fresco non è un credente. Come me, è un ateo convinto. 
E proprio come me e milioni di altre persone, è convinto che tutti i problemi del mondo possano essere risolti grazie alla ragione e attraverso il metodo scientifico.





Trovo ironico che le idee di Fresco siano simili a quelle di Cristo. 




Il futurologo, infatti, vuole un sistema aperto, in cui tutto è gratis ed egualitario. Inoltre, sostiene anche l'abolizione delle frontiere, un obiettivo a cui miro anche io dato che il mondo diventa sempre più interconnesso e i paesi tendono a fondersi—nonostante il recente successo della Brexit.

La domanda per rompere il ghiaccio è stata rivolta a Roxanne da un imprenditore durante il tour del Venus Project: "è tutto molto interessante. Ma come possiamo svolgere effettivamente la transizione verso questo nuovo tipo di società e stile di vita?"

Un'economia basata sulle risorse, in cui non si lavorerà, ma tutti vivranno nell'abbondanza, potrebbe essere proprio il trucco per realizzare una parte di Paradiso Terrestre.

La Meadows ha risposto così: "abbiamo bisogno di costruire una città per dimostrare al mondo come potrebbe funzionare. Se solo potessimo costruire una città futuristica facendo vedere a tutti quanto questo sistema può funzionare bene, la gente vorrebbe adottarlo anche nel resto del mondo."





Di recente, la Finlandia ha iniziato un esperimento sul reddito di base universale. 




E negli altri continenti esistono diverse comunità che praticano forme di governo alternativo, come ad esempio la comunità Mareki sull'isola di Vanuatu, che non utilizza il denaro o non ha la proprietà privata—tutto è basato sulla comunità. Inoltre, il Seasteading Institute, di cui sono un ambasciatore, sta cercando di creare la prima nazione veramente libertaria.


Quindi la creazione di nuovi governi, società, o città è un'impresa fattibile. Fresco—che poco tempo fa ha ricevuto un premio dalle Nazioni Unite—ha progettato moltissime città che potrebbero un giorno diventare la sua prima città sperimentale.

Anche se non disponiamo ancora di tutti i robot necessari e della eventuale tecnologia di automazione, la Meadows continua a essere convinta che si potrebbe realizzare la città anche ora e che sarebbe un successo.


La Meadows ha scritto: "questa città non è basata su quello che dovrebbe fornirci l'automazione nel futuro. Può essere realizzata anche ora."



Fonte: https://motherboard.vice.com/it/article/qk3yy5/tecno-utopia-venus-project-fine-dei-soldi-delle-tasse-e-della-proprieta

domenica 10 settembre 2017

Ogni cosa che vi circonda presto crollerà e scomparirà.

Risultati immagini per Peter Deunov


Alcuni giorni prima della sua dipartita all’altro mondo, Peter Deunov si trovò in una profonda trance e fece una profezia straordinaria in merito all’epoca tormentata in cui stiamo transitando oggi, una profezia sulla “fine dei tempi” e la venuta di una nuova Epoca d’Oro per l’umanità.

Nel seguito il testamento molto coinvolgente. 
E’ così attuale e vibrante che si può persino dubitare che queste parole siano state dette più di 60 anni fa:




“Durante il trascorrere del tempo, la consapevolezza dell’essere umano attraversò un periodo molto lungo di oscurità. Questa fase che gli Indù chiamano “Kali Yuga”, è quasi alla fine. 

Oggi ci troviamo al confine tra due epoche: quella del Kali Yuga e quella della Nuova Era in cui stiamo entrando.

Sta già accadendo un graduale miglioramento nei pensieri e sentimenti degli umani, ma ognuno sarà presto soggiogato dal Fuoco Divino che purificherà e preparerà tutti per la Nuova Era. Così l’individuo si eleverà ad un grado superiore di coscienza, cosa indispensabile per la sua entrata nella Nuova Vita.



Questo è ciò che si deve comprendere per “Ascensione”.



Passeranno alcune decadi prima che questo Fuoco arrivi e questo trasformerà il mondo portando una nuova morale. Questa onda immensa giunge dallo spazio cosmico ed inonderà tutta la Terra. Tutti coloro che vi si opporranno saranno spazzati via e trasferiti altrove.

Anche se gli abitanti di questo pianeta non sono tutti allo stesso grado di evoluzione, la nuova ondata sarà percepita da tutti. 
E questa trasformazione non toccherà solo la Terra ma l’insieme di tutto il Cosmo.

La cosa migliore e l’unica che l’individuo può fare ora è di rivolgersi coscientemente a Dio e migliorarsi per elevare il proprio livello di vibrazione, così da trovarsi in armonia con la potente ondata che presto lo sommergerà.

Il Fuoco di cui parlo, che accompagna le nuove condizioni offerte al nostro pianeta, ringiovanirà, purificherà, ricostruirà ogni cosa: la materia verrà raffinata, i vostri cuori saranno liberati dall’angoscia, dai problemi, dall’incertezza e diverranno luminosi; ogni cosa sarà migliorata, elevata. 



I sentimenti, i pensieri e gli atti negativi saranno consumati e distrutti.



La vostra vita attuale è una schiavitù, una dura prigione. Comprendete la vostra situazione e liberatevene.

Vi dico questo: uscite dalla vostra prigione! 
Dispiace veramente vedere così tanta confusione, così tanta sofferenza, così tanta incapacità di comprendere dove stia la vera felicità.

Ogni cosa che vi circonda presto crollerà e scomparirà. 
Nulla resterà di questa civiltà, non la sua perversione; tutta la Terra sarà scossa e non verrà lasciata traccia di questa erronea cultura che mantiene gli uomini sotto il gioco dell’ignoranza.


I terremoti non sono solo dei fenomeni meccanici, il loro obbiettivo è anche di risvegliare l’intelletto e il cuore degli uomini, così che essi possano liberarsi dagli errori e dalle loro follie e perché comprendano che non esistono solo loro nell’universo.


Ci saranno inondazioni, uragani, fuochi giganti e terremoti che spazzeranno via tutto. Il sangue scorrerà in abbondanza. 
Ci saranno rivoluzioni, terribili esplosioni risuoneranno in numerose regioni della terra. Là dove c’è terra, arriverà l’acqua, e là dove c’è acqua arriverà la terra. Dio è Amore, tuttavia qui abbiamo a che fare con un castigo, una risposta della Natura contro i crimini perpetrati dall’uomo dalla notte dei tempi, contro sua madre, la Terra.


Dopo queste sofferenze, coloro che saranno salvati, l’elite, conosceranno l’Era d’Oro, l’armonia e la illimitata bellezza. 


Risultati immagini per Peter Deunov


Dunque tenete il vostro passo, e la vostra tua fede quando giungerà il tempo della sofferenza e del terrore, poiché è scritto che non cadrà un capello dalla testa del giusto. Non siate scoraggiati, semplicemente seguite il vostro lavoro personale di perfezione.
Non avete idea del grandioso futuro che vi attende. Una nuova Terra vedrà presto il giorno. Tra alcune decadi il lavoro sarà meno eccitante ed ognuno avrà tempo di consacrarsi ad attività dello spirito, dell’intelletto e dell’arte.


La questione sul rapporto tra uomo e donna sarà finalmente risolto in armonia, ognuno avrà la possibilità di seguire le proprie aspirazioni. Le relazioni di coppia saranno fondate sul reciproco rispetto e stima. 


Gli umani viaggeranno tra i diversi piani dello spazio facendosi breccia tra lo spazio intergalattico.





La Nuova Era è quella della sesta razza. 

Siete predestinati a prepararvi per questa, a darle il benvenuto e a viverla. a sesta razza si costituirà sull’idea della Fraternità. Non ci saranno più conflitti di interessi personali. Le singole aspirazioni personali dovranno conformarsi alla Legge dell’Amore.

Per questo si costituirà un nuovo continente che emergerà dal Pacifico, cosicché il Supremo potrà finalmente stabilire
il suo posto su questo pianeta.

Chiamo i fondatori di questa nuova civiltà ”Fratelli dell’Umanità” o anche “Figli dell’Amore”. Saranno imperturbabili per il Bene e rappresenteranno un nuovo tipo di esseri umani. Gli uomini formeranno una famiglia, un grande corpo, ed ognuno rappresenterà un organo di questo corpo. 

Nella nuova razza, l’Amore si manifesterà in forma perfetta e di questo l’uomo odierno può averne solo una idea molto vaga.
La Terra resterà un terreno favorevole per la lotta, ma le forze dell’oscurità si ritireranno e la terra ne sarà liberata. Gli umani, vedendo che non vi sarà altra via, si impegneranno per il sentiero della Nuova Vita, quella della salvezza. 


Nel loro orgoglio insensato, alcuni alla fine spereranno di continuare sulla terra una vita che l’Ordine Divino condanna, ma poi ognuno finirà col comprendere che la direzione del mondo non dipende da loro.



Una nuova cultura vedrà la luce del giorno, riposerà su tre principi fondamentali: l’elevazione della donna, l’elevazione dei sottomessi e degli umili e la protezione dei diritti umani.


La Luce, il Bene e la Giustizia trionferanno, è solo una questione di tempo. Le religioni dovrebbero essere purificate. Ognuna di loro contiene una particella dell’ Insegnamento dei Maestri di Luce, ma
oscurato poiché incessantemente rifornito di deviazioni umane. Tutti i credenti dovranno unirsi e riunirsi in accordo su una cosa principale, ossia porre l’Amore alla base di tutto il credo, qualsiasi esso sia.




Amore e Fraternità è la base comune!




La Terra sarà presto spazzata da straordinarie e rapide onde di Elettricità Cosmica. Da qui ad alcune decadi coloro che sono cattivi e fuorvieranno gli altri, non saranno in grado di sopportare l’intensità di queste onde. 

Saranno così assorbiti dal Fuoco Cosmico che consumerà il male che essi possiedono. Quindi si pentiranno perché è scritto che “tutta la carne glorificherà Dio”.

Nostra Madre, la Terra, si disferà di coloro che non accettano la Nuova Vita. Li rigetterà come frutti avariati. Non saranno in grado di reincarnarsi presto su questo pianeta, criminali inclusi. 

Resteranno solo coloro che hanno in loro l’Amore.
Non c’è un luogo sulla Terra che non sia sporco di sangue umano o animale, quindi anch’essa deve sottoporsi alla Purificazione. Ed è per questo che certi continenti saranno sommersi mentre altri affioreranno.



Gli uomini non sospettano quali pericoli li stiano minacciando. Continuano a perseguire obbiettivi futili e a cercare piacere. Al contrario, quelli della sesta razza saranno consapevoli della dignità del loro ruolo e rispettosi della libertà dell’altro. Si nutriranno esclusivamente di prodotti del regno vegetale. Le loro idee avranno il potere di circolare liberamente come l’aria e la luce del giorno.


Dopo le tribolazioni, gli esseri umani smetteranno di peccare e ritroveranno la via della Virtù.


Il clima del pianeta sarà ovunque moderato e non ci saranno più brutali variazioni. L’aria tornerà ad essere pura, lo stesso per l’acqua. I parassiti scompariranno. 

Gli esseri umani ricorderanno le loro

precedenti incarnazioni e sentiranno piacere nel notare di essere stati finalmente liberati dalla loro precedente condizione.

E’ la fine di un’ epoca.
Un nuovo ordine si sostituirà al vecchio, un ordine in cui l’Amore regnerà sulla Terra!.





Peter Deunov



http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/05/la-profezia-di-peter-deunov-sulla-fine.html